Orecchiette Pugliesi

da Antonia Bellino

Le orecchiette sono un famosissimo formato di pasta, a base di farina di semola, e rappresentano il simbolo gastronomico per eccellenza della mia bellissima terra di Puglia.
Lavorate rigorosamente a mano, le orecchiette sono rotonde e concave, con il centro più sottile del bordo e con la superficie ruvida, e con le dimensioni di circa 3/4 di un dito pollice. La forma particolare delle orecchiette  dalla superficie rugosa, fa si che ogni condimento vi si adatti alla perfezione, sia nella versione più classica con le cime di rape sia con un buon ragù misto di carne o solo di braciole
In Puglia esistono molto modi di preparazione di  questo particolare tipo di pasta fresca: “recchie o recchietelle”, per la loro forma che ricorda vagamente quella di un orecchio, “chianchiarelle” se di formato piccolo. Esistono anche delle orecchiette piatte dette “strascinate” che vengono solo trascinate con il coltello sulla spianatoia e non incavate.Vi consiglio di provarle, non sono particolarmente difficili da preparare ma la soddisfazione di esclamare.. ce l’ho fatta!!!  Ora vi racconto il mio modo di preparare le orecchiette..

Orecchiette Pugliesi

INGREDIENTI

  • 600 g di farina di semola rimacinata, più quella che serve per impastare;
  • 1 cucchiaino di sale;
  • Acqua tiepida, quella che serve per impastare

STEP

  1. Su una tavola di legno versare la farina;

  2. Unire il sale, fare un foro al centro e aggiungere l'acqua tiepida quella che serve per impastare per circa 15-20 minuti,dovrà risultare ben soda e senza grumi;

  3. Coprire con la pellicola e far riposare 10 minuti;
  4. Riprendere l'impasto;

  5. Staccare dei pezzi dall'impasto e formare dei cilindri ( cospargete la tavola di legno di farina è più semplice lavorare), non più grandi dello spessore di una penna, poi tagliare a pezzettini di 1 cm;

  6. Mi raccomando coprite il restante impasto ancora da lavorare, altrimenti diventa troppo secco;
  7. Ora, con la punta arrotondata di un coltello, trascinate ogni pezzetto sulla spianatoia in modo che la pasta, curvandosi, diventi simile a una conchiglietta, in questo modo si forma l’orecchietta;

  8. Appoggiate ogni conchiglietta sulla punta del dito pollice e rovesciarla all’indietro aiutandosi, se necessario, con la lama di un coltello;

  9. Sistemare su un vassoio, cospargete con un pò di farina coprire con un panno e far asciugare bene, anche tutta la notte;

  10. Ora potente cuocerli e condirli come più vi piace, a me personalmente li adoro con le cime di rape ed acciughe, buon appetito!!

Hai provato questa ricetta?
Se hai provato questa ricetta, fammi sapere com'è andata! Taggami su Instagram ???? @dolcipassioni___

Potrebbero Piacerti Anche