Confettura di uva nera-Dolci Passioni

da Antonia Bellino

Preparare in casa la Confettura di Uva nera è davvero facile. Il procedimento è molto  simile a quello delle altre confetture fatte in casa. Potete scegliere sia l’uva bianca, sia quella nera. La varietà non è importante, il vero segreto è scegliere quella al giusto grado di maturazione. Un altro fattore importante è la sterilizzazione dei barattoli di vetro in cui conserverete la confettura che andrete a realizzare. Possiamo usare confettura di uva nera come farcitura di deliziose crostate e pasticcini, oppure spalmarla sul pane caldo al mattino o ancora realizzare il ripieno per un goloso dolce regionale: i Calzoncelli!!

Ringrazio la mia amica Maria Ranù Leanza per le foto.

Confettura di uva nera

INGREDIENTI

  • 1 kg di uva nera;
  • 350 g g di zucchero semolato

STEP

  1. Sterilizzare i vasetti di vetro. Prendere una pentola adagiare un panno di cotone quindi inserire i vasetti di vetro, i tappi e far bollire per 10 minuti. Spegnere, con una pinza da cucina prelevare i vasetti i coperchi e adagiare su un panno asciutto e far freddare;

  2. Prima di tutto raccogliere l'uva;

  3. Iniziare staccando gli acini dal grappolo, lavare accuratamente sotto acqua corrente. Scolare e privare dei semi interni aprendo ogni acino con un coltellino;
  4. Ora versare gli acini pressati in un pentola e far cuocere a fiamma moderata. Quando la confettura sarà arrivata a bollore, abbassare a minimo la fiamma e coprire la pentola con un coperchio;

  5. Far cuocere per circa 1 ora, avendo cura di rimestare. Una volta pronta, togliete dal fuoco e passate l’uva al passa verdure estraendone così succo e parte della polpa;

  6. Rimettere di nuovo sul fuoco, aggiungere lo zucchero e sempre a fiamma bassa far cuocere;
  7. Mescolare ogni tanto, per evitare che la confettura si attacchi sul fondo o si bruci.
    In tutto, dovrà cuocere per circa un’ora, anche se il tempo di cottura dipenderà da quanto desiderate che la vostra confettura sia densa;

  8. Per fare una prova, prelevare una cucchiaiata e versare su un piatto: più densa la vorrete, più la dovrete cuocere. Tenete comunque conto che, una volta raffreddata, la vostra confettura sarà più solida di quanto vi appare quando è ancora calda;
  9. Trasferire la confettura ancora calda nei barattoli precedentemente sterilizzati aiutandovi con un imbuto. Chiudere i vasetti avendo cura di creare il sottovuoto (se il tappo al centro farà click-clack una volta che la confettura sarà raffreddata, significa che il sottovuoto non si è creato e la confettura non si può consumare);
  10. Far bollire i vasetti dentro una pentola piena di acqua per altri trenta minuti;
  11. La confettura di uva nera si potrà consumare dopo circa 2-3 settimane dalla realizzazione;
  12. Ora è pronta per preparare i Calzoncelli ripieni;

  13. ... o stragolose crostate!

NOTE

Conservate la confettura di uva nera in dispensa al riparo da fonti di calore e di luce per circa 3 mesi. Se aprite i barattoli, questi vanno conservati in frigorifero e consumati entro pochissimi giorni, vi consiglio 3-4.

Hai provato questa ricetta?
Se hai provato questa ricetta, fammi sapere com'è andata! Taggami su Instagram ???? @dolcipassioni___

Potrebbero Piacerti Anche